top of page

German Students

Public·3 members
Philip Muravyov
Philip Muravyov

L'ora Nera 720p


Tra le offerte Amazon più interessanti di oggi troviamo ancora una volta diversi smartphone Sony come il medio di gamma Xperia XA2 all'interessante prezzo di 264 euro, nelle colorazioni nera, blu e rosa, la variante XA2 Ultra a 319 euro, l'economico Xperia L2 e il migliore dei compatti, il Sony Xperia XZ2 Compact, proposto nuovamente al prezzo di 479 euro.




L'ora nera 720p



La verità è che bisogna prendere iPhone 5 tra le mani e guardalo da vicino per capire come le differenze in termini di design siano sostanziali. Forma (un rettangolo con i bordi stondati) e colori (sopratutto nella versione nera) ingannano gli occhi nelle foto e nei video, ma dal vivo le differenze saltano subito all'occhio.Messi a confronto il 4s e 5 sono due telefoni molto diversi. Il cambiamento più radicale avviene sul lato posteriore del telefono: diciamo addio allo spesso strato di vetro lucido identico a quello che proteggeva lo schermo, e che ricopriva interamente il retro dell'iPhone 4 e 4s: iPhone 5 ha un retro in alluminio (disponibile in due colori, nero o bianco) dall'aspetto opaco, la cui continuità è spezzata in basso ed in alto da uno strato di materiale più lucido, probabilmente Gorilla Glass.La parte frontale è effettivamente quasi identica, con il solito tasto centrale "Home" ed il resto dedicato allo schermo. Cambiano però altri dettagli: in particolare si riducono i gradini tra lo schermo ed il lato del telefono, ed i bordi sono ora perfettamente limati e colorati di nero (o bianco a seconda della versione). Inoltre è evidente la differenza di spessore del vetro frontale, ora sottilissimo e quasi incastonato nello chassis del telefono. Lateralmente ritroviamo i bottoni per il volume e il tasto per la funzione "mute"; in alto il tasto di spegnimento. Il jack audio, invece, è stato spostato per la prima volta nella parte bassa, accanto al nuovo piccolissimo connettore dati (Lighting) ed agli altoparlanti stereo. L'ingresso della nano-sim è sul lato destro.La qualità costruttiva, l'assemblaggio ed i materiali utilizzati, fanno tutti pensare ad un prodotto di qualità ben superiore alla media. Il nuovo design, per quanto derivato da quello precedente, è elegante nel suo estremo minimalismo, soprattutto nella versione nera. iPhone 5 è uno degli smartphone più belli, se non il più bello sul mercato.


Come largamente anticipato Apple manda in pensione il vecchio connettore proprietario da 30 pin per sostituirlo con uno completamente nuovo, più piccolo dell'80%. Un cambio di design e tecnologia resosi necessario per ridurre le dimensioni dei device della prossima generazione a partire da iPhone 5. Un connettore che "è qui per restare" e che è stato progettato per durare "almeno una decade". Ci sarebbe da discutere su questo punto, vista e considerata la spinta sempre più forte verso la sincronizzazione e condivisione dei contenuti via wi-fi o sistemi di cloud sharing, ma non è questa la sede appropriata. Parlando del connettore in se, tra i pregi segnaliamo la possibilità di inserirlo in entrambe le direzioni (una feature molto gradita); tra i difetti una velocità di trasmissione dati al momento limitata a quella dell' USB 2.0.Apple ha annunciato inoltre adattatori Lighting per video HDMI e VGA, al momento non ancora disponibili. Ma cosa accadrà quindi ai milioni di accessori compatibili con il vecchio connettore a 30 pin? Per utilizzarli sarete costretti ad acquistare ulteriori adattatori Lighting - 30 Pin connector al modico prezzo di 39 Euro per la versione con cavo ( ) e 29 euro per quella senza cavo ( ). Il semplice cavo Lighting-Usb (uno è presente nella confezione) costa 19 Euro ( ) e vi permetterà di utilizzare uno dei vostri vecchi alimentatori nel caso ne abbiate necessità.


In questo caso iPhone 4s e 5 sono quasi identici. Tecnicamente la fotocamera è cambiata, perchè è stato ridotto il suo spessore, ma la tecnologia del sensore è praticamente la stessa, così come la risoluzione massima di 8 Megapixel. L'iPhone 5 fa qualcosa in più dal punto di vista del post processing in tempo reale dell'immagine, affidato ad un coprocessore dedicato presente nell'A6. Si tratta di un filtro adattivo per la riduzione del rumore video, una modalità "dynamic low-light" che riduce leggermente la risoluzione della foto a favore di una maggiore sensibilità del sensore, ed un nuovo algoritmo di stabilizzazione dell'immagine nei video (che funziona decisamente bene). Anche la velocità di cattura delle singole immagini è aumentata (circa del 40%) rispetto all' iPhone 4S, così come l'elaborazione delle immagini con filtro HDR attivo. E' ora possibile scattare foto anche mentre si gira un video.L'applicazione in se è cambiata pochissimo, e presenta solo poche novità, tra cui la splendida modalità "panorama" che funziona molto bene e vi permette di realizzare foto davvero particolari. Si tratta di un ottimo modulo fotografico, tra i migliori disponibili su uno smartphone, sebbene le migliorie rispetto al modello precedente siano abbastanza limitate. Tra le numerose applicazioni terze parti dedicate al modulo fotografico, ci sentiamo di consigliarvi Camera Pro, che, tra le altre cose, permette di separare la messa a fuoco con il tap dal punto di calibrazione della luminosità. Molto utile. Segnaliamo infine l'upgrade della fotocamera frontale, finalmente a 720p.


iOS 6 è stato rilasciato per quasi tutti i dispositivi Apple, persino per iPhone 3gs. Ovviamente molte funzioni sono precluse ai modelli più vecchi: alcune per motivi tecnici, altre probabilmente di marketing. E' apprezzabile il fatto che Apple continui a supportare i suoi modelli più vecchi; meno che questi aggiornamenti rallentino notevolmente questi stessi modelli e che non sia più possibile tornare indietro ad un sistema operativo precedente, una volta installata l'ultima versione.Dopo l'esperienza del passaggio da iOS 4.3 a 5.0 sconsigliamo a tutti gli utenti del caro vecchio 3GS di passare al nuovo iOS 6 senza averlo provato prima, ed estendiamo questo consiglio addirittura i possessori di iPhone 4, che dovrebbero riflettere sull'opportunità di questa scelta, in quanto anche in questo caso le prestazioni generali andranno leggermene a regredire. Su iPhone 4S e 5 invece, il nuovo sistema operativo è incredibilmente veloce e fluido, presenta alcune novità interessanti, ma nulla di davvero rivoluzionario.Segnaliamo per tutti i maniaci dei social network l'integrazione di Facebook e Twitter direttamente nel sistema operativo: è possibile postare e twittare, magari utilizzando Siri, in qualsiasi momento.Molto comoda risulta la modalità di invio automatico di un messaggio predefinito se non si può rispondere ad una telefonata, o la comoda funzione "non disturbare" facilmente configurabile. Facetime è ora disponibile anche su reti 3G e la qualità della videochiamata è -connessione permettendo- veramente ottima. Anche l'applicazione della Posta è leggermente migliorata, con l'introduzione delle cartelle "Vip" o la possibilità di allegare le foto senza dover passare prima dalla galleria immagini, semplicemente tenendo premuto per qualche istante il dito sullo schermo.Tra le applicazioni più utili segnaliamo "Trova il mio iPhone" e "Trova gli amici" anch'esse ben integrate con Siri.Continuano però a mancare alcune funzioni davvero fondamentali, disponibili tra l'altro da anni sui dispositivi jailbroken ed ovviamente sui telefonini Android.Per prima cosa manca un sistema di modifica rapida delle funzioni più comuni del telefono, come la gestione della luminosità, l'attivazione/disattivazione delle reti 3g, wifi, bluetooth, delle funzioni del GPS senza dove entrare tutte le volte nelle impostazioni. Si sente a volte l'assenza di una modalità avanzata per il risparmio energetico.Anche il sistema di notifiche, sebbene meno invasivo che in passato, è cambiato pochissimo rispetto ad iOS 5, e risulta ancora poco versatile, in quando precluso alle applicazioni terze parti.Infine c'è l'annosa questione legata ad iTunes. La semplicità di Android, la libertà che lascia all'utente nello spostare dati ed informazioni senza passare per i rigidi controlli imposti da Apple può essere un deterrente per alcuni, ma è anche vero che una volta entrati "nell'ottica iTunes-centro di controllo" la gestione di musica, immagini e file, è più facile e versatile di quanto molti non si ostinino a pensare. Con un solo computer però.....Ovviamente è una questione di attitudine; l'utente si deve piegare al sistema, o viceversa? 350c69d7ab


About

Welcome to the students group! You can connect with other me...

Members

  • Chris Heller
  • Внимание! Рекомендовано Администрацией
    Внимание! Рекомендовано Администрацией
  • Philip Muravyov
    Philip Muravyov
bottom of page